7 errori che non bisogna commettere durante la dieta

0

Molta gente passa anni tentando di ridurre il grasso corporeo senza successo. Questo è l’effetto di alcuni errori commessi durante la dieta. La perdita di grasso è uno degli obiettivi più comuni tra le persone, ma non è sicuramente un compito facile.
Per contrastare l’effetto yo yo (o ciclicità del peso) della tua dieta, conviene individuare alcuni errori comuni e dunque tentare di evitarli.




Quale potrebbe essere la causa che ti impedisce di vedere risultati?



1. Mangiando troppo


Sembra un errore ovvio, ma la verità è che molte persone non riescono a calcolare quante calorie stanno ingerendo ad ogni pasto. Per esempio, un’insalata può sembrare una scelta sana, ma può contenere circa 600 calorie senza che ce ne rendiamo conto. Probabilmente non stai tenendo in considerazione le salse, o l’olio, o tutti gli altri condimenti che rendono l’insalata più gustosa. Ancora, bisogna essere cosciente che mangiando in un ristorante non è possibile controllare le quantità e la qualità di ciò che si mangia, e questo può essere, di fatto, un problema.


La regola è semplice: il processo di perdita di peso si basa nel mangiare meno calorie di quelle che si consumano durante il giorno. Nonostante tutto, esiste una certa complessità in questa apparente semplice regola. Infatti, bisogna tenere in considerazione la qualità delle calorie ingerite, essendo essenziale un’adeguata combinazione di proteine, carboidrati e grassi salutari per costruire massa muscolare magra e bruciare grasso in modo naturale. In generale, una relazione del 40% di carboidrati, 40% di proteine e 20% di grassi è un buon modo di incontrare un equilibrio e cambiare positivamente. Comunque sia, quest’ultima non è la regola d’oro per tutte le persone, dipendendo infatti dalle caratteristiche proprie di ogni organismo. Da qui, risulta essenziale avere un aiuto specializzato. Molte persone devono abbassare l’ingestione di carboidrati per avere risultati e aumentare moderatamente l’ingestione di grassi salutari, per lo meno per dare all’organismo una fonte di energia alternativa. Bisogna trovare il metodo più adeguato al proprio metabolismo e non seguire un modello standard, poiché ogni persona è un caso.



Leggi anche: 10 alimenti che aiutano a dimagrire



2. Non ingerire una quantità sufficiente di proteine


La proteina fa molto di più rispetto alla fondamentale funzione di costruzione e riparazione del tessuto muscolare. Uno studio pubblicato nel 2003 dal Journal of Nutrition, a cui hanno partecipato due gruppi di donne che presentavano un eccesso di peso, dimostrava che, a parità di calorie ingerite, le donne che seguivano una dieta includendo 128 g di proteine al giorno, perdevano più peso rispetto alle donne del gruppo che consumava 68 g di proteine al giorno. Ingerendo questi macronutrienti nelle quantità adeguate in relazione al tuo peso corporeo, ti sentirai più sazio durante i pasti, e sentirai meno la fame nell’arco della giornata. Scegli, dunque, alimenti ad alto indice proteico, e consumali ad ogni pasto principale.



3. Mangiare rapidamente


Mangiare in fretta non aiuta la tua dieta. Deglutire in fretta fa sì che, insieme al cibo si deglutisce anche una grande quantità d’aria, con conseguente gonfiore di stomaco. Il cervello ha bisogno di circa 20 minuti per elaborare la sensazione di sazietà che riceve dall’organismo. Dunque, mangiando rapidamente si finisce per mangiare di più rispetto alla reale necessità.



4. Ingerire liquidi non necessari


L’acqua è l’unico liquido di cui l’organismo ha realmente bisogno. È chiaro che puoi bere un caffè, un tè e, delle volte, latte, ma l’ingestione costante di bibite zuccherate mina la perdita di peso (fuori questione sono i cappuccini, i tè imbottigliati che generalmente sono zuccherati ecc.) Per quanto riguarda le bevande alcoliche e risaputo che la birra è uno dei mali minori, nonostante tutto è sempre da evitare quando possibile.



5. Pensare che tutti gli alimenti sani sono senza calorie


Sbagliato. Non importa quanto è salutare un alimento, se lo mangi in eccesso avrai difficoltà a perdere peso. Per esempio, frutti secchi come: noci, mandorle, nocciole, sono altamente nutritive, ma le calorie che contengono possono essere eccessive se ne mangi varie manciate. Normalmente questi alimenti devono essere contatti e mangiati durante piccoli pasti (la mattina o il pomeriggio).



6. Essere costantemente sotto stess


Lo stress è un assassino silenzioso. Quando sei sotto stress il tuo organismo produce cortisolo al di sopra del normale, ciò provoca un aumento dell’immagazzinamento del grasso corporeo, impedendoti di raggiungere il tuo obiettivo. Per contrastare questo fenomeno prova ad adottare tecniche di rilassamento nella tua quotidianità, come: fare sauna, praticare yoga, vedere un film, leggere un libro, meditare, o un’altra attività qualsiasi che ti faccia rilassare.



7. Non dormi le ore sufficienti


In modo analogo allo stress, la privazione di sonno eleva i livelli di cortisolo e aumenta la predisposizione ad accumulare grasso. Stabilisci un orario e adotta abitudini che ti obblighino a dormire un minimo di 8 ore a notte.


Oltre a queste sette ragioni che abbiamo analizzato, può essere che non stai dando abbastanza intensità ai tuoi allenamenti, e dunque hai bisogno di nuovi stimoli per superare i punti di stagnazione in cui ti trovi. Hai già provato il Crossfit?

Inserisci nel tuo programma rivolto alla perdita di peso uno dei seguenti integratori:



CLA


cla



L-carnitina


l-carnitina



Integratori Brucia Grassi





Leggi anche:

Come funziona la Dieta Atkins?
Esercizi per eliminare la pancia
Perdere peso con gli integratori brucia grassi: come scegliere i migliori



Referenze:


Alex Carneiro, Fat-Loss Blunders: 8 Reasons You’re Not Losing Body Fat, Gennaio 2014

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here